1. Skip to Menu
  2. Skip to Content
  3. Skip to Footer

Seguici su:

FacebookTwitterLinkedinYoutubeGoogle

Mercato trattrici: immatricolazioni in crescita nel 2017

I dati sulle vendite di trattrici e macchine agricole targate – diffusi a Bari nel corso della conferenza stampa di presentazione di Agrilevante – indicano un forte incremento nei primi nove mesi dell’anno. La ripresa è dovuta, oltre che ad un miglioramento dei redditi agricoli, al maggiore utilizzo dei fondi PSR per l’acquisto di macchine agricole, e all’operatività dei fondi INAIL per l’acquisto di macchine con elevati standard di sicurezza ed eco-compatibilità.

Il mercato italiano delle macchine agricole conferma l’andamento positivo dei primi mesi dell’anno e a fine settembre risulta in crescita per quanto riguarda le trattrici, le trattrici con pianale di carico e i rimorchi. Secondo i dati elaborati da FederUnacoma sulla base delle registrazioni fornite dal Ministero dei Trasporti, nei nove mesi le immatricolazioni di trattrici segnano un incremento pari al 9,7%, con 15.247 unità contro le 13.902 dello stesso periodo 2016. Incrementi più contenuti per le trattrici con pianale di carico (+2% in ragione di 611 unità) e per i rimorchi (+1,2% con 7.452 unità vendute). La fase positiva non riguarda le mietitrebbie, che nel consuntivo di settembre risultano ancora in calo (-3,6%, con 297 unità vendute) e i sollevatori telescopici, che calano in modo consistente (-25,3%, con 549 unità). I dati di mercato – presentati questa mattina a Bari nel corso della conferenza stampa di presentazione di Agrilevante – appaiono complessivamente incoraggianti, dopo un lungo periodo (circa dieci anni) caratterizzato da cali costanti nelle vendite soprattutto di trattrici, arrivate alla fine del 2016 al loro minimo storico con appena 18.340 unità vendute. Le ragioni di questo recupero – ha spiegato nel corso della conferenza Alessandro Malavolti, presidente della Federazione italiana dei costruttori FederUnacoma (Confindustria) – sono da attribuire alla combinazione di più fattori. In primo luogo la ripresa dei redditi agricoli (stimata a luglio scorso intorno al 6%), che incoraggia gli investimenti per l’acquisto di mezzi meccanici; in secondo luogo il migliore utilizzo dei fondi comunitari relativi ai Piani di Sviluppo Rurale PSR; infine, l’entrata a regime dei fondi INAIL per l’acquisto di mezzi meccanici di nuova generazione. Una analisi degli impegni di spesa PSR nei primi sei mesi dell’anno evidenzia una crescita per le tre Misure che prevedono finanziamenti per l’acquisto di macchine agricole: la Misura 4, relativa agli “Investimenti in immobilizzazioni materiali” (passata da una percentuale di impiego fondi del 4,9% nel primo semestre 2016 ad una dell’8,5% nello stesso periodo 2017); la Misura 6, relativa allo “Sviluppo delle aziende agricole e delle imprese” (dall’1,2% al 4,1%), e la Misura 8 focalizzata sugli “Investimenti nello sviluppo delle aree forestali” (dal 5,5% al 9,7%). Un contributo alla ripresa del mercato viene, come detto, anche dai fondi INAIL, che – è stato ricordato nel corso della conferenza – ammontano a 45 milioni di euro complessivi, dei quali 5 riservati ai giovani imprenditori agricoli e 40 al resto degli imprenditori operanti nella produzione primaria.

Bari, 10 ottobre 2017

Powered by Web Agency

La FdL su Smartphone!

 
 

LA FIERA è anche su FLapp l'app ufficiale della FdL per interagire con gli espositori e ricevere offerte riservate tutto l'anno.

App FDL

 

News e Uff.Stampa

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Molte delle funzioni presenti all’interno del sito e di tutte le varie sezioni ad esso correlate, vengono gestite attraverso l’utilizzo dei cookie.

Si tratta di piccoli file di testo contenenti informazioni scambiate tra sito web e browser, che vengono salvati sul dispositivo dell’utente, generalmente utilizzati per memorizzare le informazioni necessarie a migliorare la navigazione e la fruizione dei contenuti del sito e per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Visitando nuovamente lo stesso sito in futuro il browser verifica la presenza di un cookie riconosciuto e ne legge le informazioni in esso contenute, applicandole alla corrente sessione.

Non verrano memorizzati dati sensibili, ma solamente i codici di accesso alle funzionalità avanzate, per permetterne l’utilizzo. Non vengono altresì memorizzati gli spostamenti ed i gusti dell’utente. In caso di rinuncia all’utilizzo dei cookie, non potrete utilizzare correttamente alcuni servizi offerti dal sito www.fieradellevante.it.

Per pubblicare gli annunci sul nostro sito web utilizziamo aziende pubblicitarie indipendenti. Queste aziende possono utilizzare questi dati (che non includono il tuo nome, indirizzo, indirizzo email o numero di telefono) sulle tue visite a questo e altri siti web per creare annunci pubblicitari su prodotti e servizi che potrebbero interessarti. Se desideri ulteriori informazioni a questo proposito e per conoscere le opzioni disponibili per impedire l’utilizzo di tali dati da parte di queste aziende, leggi le specifiche sui cookie Google.

Cookie DoubleClick DART:

  • In qualità di fornitore indipendente, Google utilizza i cookie per pubblicare gli annunci sul tuo sito.
  • L’utilizzo del cookie DART consente a Google di pubblicare annunci per i tuoi utenti in base alla loro visita ai tuoi siti e ad altri siti Internet.
  • Gli utenti possono scegliere di non utilizzare il cookie DART consultando la pagina relativa alle norme di Google sulla privacy per la rete di contenuti e per gli annunci.

I cookie impostati da Fiera del Levante sono di natura tecnica, necessari alla corretta navigazione. Pertanto, tale funzione viene abilitata automaticamente. Nel caso voleste disattivarli, perdendo alcune delle principali funzionalità, potete seguire le istruzioni fornite dal produttore del browser utilizzato per accedere.

Gli altri cookie sono gestiti da terze parti, e non è possibile per Mondo3.com disattivarli definitivamente. E’ possibile utilizzare questo servizio web per verificare quali siano stati installati e per effettuare la propria eventuale scelta di non consentirne il salvataggio:

http://www.youronlinechoices.com/it/