Rinnovare nella tradizione
Nuova FdL, 23-02-2018

Rinnovare nella tradizione

 
 

Un evento che resta destinato al grande pubblico ma che progressivamente si trasforma per offrire nuove opportunità alle imprese e una maggiore offerta espositiva ai visitatori.

Si presenta così la 77^ Fiera del Levante, che si terrà a Bari dal 14 al 22 settembre prossimi: rinnovata e ampliata nei contenuti e con un numero sempre maggiore di servizi e di occasioni di conoscenza e di sperimentazione.

 

“Abbiamo abbandonato il vecchio modello generalista - spiega il Direttore Generale della Fiera del Levante, Leonardo Volpicella – e, già dallo scorso anno, abbiamo parlato di Fiera di Settembre. La diversità con il passato, pur restando nel solco della tradizione, si avverte nella presenza di più saloni specializzati - oltre l’edilizia per la casa, l’arredamento per interni e l’outdoor, l’auto, l’usato agricolo, l’agroalimentare, l’artigianato estero, quest’anno anche l’artigianato pugliese e la moda - e si apprezza nei numerosi eventi di qualità che saranno organizzati durante la rassegna.

Altro “fiore all’occhiello” che darà forte impulso al rilancio della Fiera sarà l’inaugurazione del colosso Eataly in un’ala del fronte Monumentale.”
Numerose dunque le specializzate ospitate anche quest’anno nel quartiere fieristico. Il nuovo Padiglione, struttura modulare da 18mila mq, sarà dedicato all’Arredamento: una vasta panoramica sulle migliori produzioni di mobili e complementi per interni, arredi classici e moderni, cucine, soggiorni e camere da letto, integrata quest’anno dall’esposizione complementare dei Sistemi di riposo. Confermata anche quest’anno la collaborazione con il Politecnico, con la presenza, per tutto il periodo espositivo, di giovani architetti per la fornitura del servizio gratuito di progettazione d’interni.
Come contraltare al design moderno è confermata una ricca esposizione di mobili di Antiquariato nel padiglione 139.

 

Sempre presente l’Edilizia Abitativa (padiglioni 18 e 19), con le tecnologie innovative e i maggiori produttori di infissi, pavimenti, rivestimenti, arredi oltre alle migliori proposte per ristrutturare la casa in maniera intelligente e funzionale, senza tralasciare le ultime novità in tema di sostenibilità ecologica, risparmio ed efficienza energetica. In questo caso, si aggiunge alla collaborazione con il Politecnico quella con l’Associazione Nazionale Costruttori Edili e il Distretto Produttivo Pugliese delle Energie Rinnovabili e dell'Efficienza Energetica per l’attivazione di un front desk a cui chiedere ragguagli sulle agevolazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie e la valutazione energetica del proprio immobile

Il piazzale 47 ovest sarà dedicato agli arredamenti ed attrezzature per esterni, un settore Outdoor particolarmente interessante per quanti possiedono ville e giardini. Vasta l’esposizione di tende da sole, tensostrutture, piscine, arredi da giardino.

Rivenditori di macchine e attrezzature usate e accessori per l’agricoltura, orticultura e giardinaggio saranno invece protagonisti dell’Usato Agricolo, al quale sarà dedicata parte dell’area scoperta 71. La specializzata infatti fornisce una risposta concreta alle esigenze attuali degli operatori agricoli, offrendo macchinari sicuri e affidabili a costi contenuti grazie alla formula usato garantito.

Riconferma e sempre maggior risalto ed importanza al settore dell’Auto, dove convenienza e occasioni la fanno da padroni in un’ampia esposizione di auto usate plurimarca, collocata in grandi spazi vicinissimi all’ingresso Italo-Orientale, tra cui una sezione tutta dedicata alla Mercedes, la “signora” delle automobili che quest’anno si riserva un’area di grande prestigio per il suo usato garantito a marchio “First Hand”.

Ricco di fascino e tradizione, torna anche quest’anno, nel padiglione 11, l’Artigianato Internazionale. Colori, profumi, musica, prodotti tipici che incarnano la cultura e l’essenza di mondi solo apparentemente lontani, torneranno in fiera per condurre il visitatore in un percorso sempre più suggestivo e coinvolgente.

Il padiglione 96, invece, sarà interamente dedicato alla Francia. Una presenza di alto livello, confermata da 12 anni, che porterà in Puglia, anche grazie alla partecipazione ufficiale della Camera di Commercio italiana per la Francia di Marsiglia, il meglio della produzione artigianale con vari settori rappresentati, dal tessile alla cosmetica, dall’enogastronomia alla bigiotteria.

Accanto alla ricca esposizione di artigianato estero non potevano mancare gli splendidi lavori dell’artigianato locale (padiglione 9). Il vastissimo patrimonio pugliese, testimone di cultura, intelligenza, creatività, abilità, tradizione, legame con il territorio e anche di innovazione, design, funzionalità. Il lavoro dei nostri artigiani non sarà solo esposto e proposto alla vendita ma prenderà forma sotto gli occhi del pubblico, avvicinandolo all’esperienza affascinante e alla bellezza della lavorazione manuale.

Confermato nel 2013 il settore Moda, costituito questa volta da una serie di temporary-store allestiti da commercianti baresi che, nel padiglione 115, esporranno la qualità e la convenienza di collezioni donna, uomo, bambino appena archiviate o l’appeal e il design di modelli nuovi, dal casual alla cerimonia, dall’intimo alla maglieria, al mare, agli accessori.

Si rinnova anche il settore dell’Agroalimentare che quest’anno proporrà una monografia sui vini rosati di Puglia in collaborazione con l’Assessorato alle Risorse Agricole della Regione.

Collocato in uno spazio espositivo di circa 1.000 mq lungo il viale Italo-Orientale, nella zona immediatamente attigua all’ingresso principale della fiera, torna il settore dedicato ai Servizi reali a famiglie e imprese, rappresentando un’imperdibile occasione per le aziende dei numerosi comparti del terziario (telefonia, energia, gas, banche, assicurazioni, broker, leasing, sistemi per la sicurezza, associazioni di categoria, ecc.) che intendano valorizzare ed incrementare il loro business nei confronti di un pubblico vasto ed eterogeneo di visitatori e operatori specializzati.

Un’altra gradita conferma soprattutto per il mondo giovanile dell’imprenditoria e della creatività sarà la presenza del Salone delle Start Up e delle Imprese Creative nel secondo fine settimana, da giovedì a domenica, nel padiglione 7 (impegnato nel primo fine settimana per la Cerimonia Inaugurale della Fiera) di fronte a The Hub, lo spazio di coworking presente stabilmente all’interno del quartiere fieristico, in modo da creare certamente sinergie e circoli virtuosi tra le due realtà ed offrire ancor più occasioni di business.

E per quanti visitano la Fiera con il dichiarato intento di fare qualche acquisto, nasce quest’anno Tutto fa Mercato, uno spazio dedicato ai beni di consumo che strizza l’occhio a tutti quei visitatori “aficionados” dell’acquisto ad ogni costo, che nel 2012 erano rimasti un po’ spaesati per la mancanza di questo settore cui sarà dedicata una vetrina estremamente variegata, con un percorso di visita diversificato per settori e merceologia.

Non mancheranno di assicurare il proprio convinto sostegno alla manifestazione, offrendosi alla visita, alla curiosità e all’interesse del pubblico con un impegno ancor maggiore che nel 2012, diverse presenze istituzionali come il Comune di Bari, la Provincia di Bari, la Regione Puglia, l’Unioncamere - nel cui padiglione si riconferma il tema dell’economia del mare che fa da amplificatore a FishandShips, la manifestazione che Fiera del Levante organizza ad aprile 2014 proprio sui temi del mare a 360° - e ancora la RAI – con una mostra sulle fiction italiane e le dirette dei TG regionali - Apulia Film Commission, Puglia Promozione, Puglia Sounds, la Zecca dello Stato, l’Amgas.

Continua a migliorare la qualità della partecipazione per l'Espositore, sul fronte dei servizi a sua disposizione, quest’anno riorganizzati nella gestione per ridurre al minimo file e tempi d’attesa, su quello della vivibilità degli spazi del quartiere, su quello della disponibilità di funzioni utili ed efficaci sul web e per la comunicazione mobile. Tanti anche gli appuntamenti congressuali, i workshop, le occasioni di confronto, scambio e approfondimento.

La 77a Fiera del Levante è anche su tutti i principali social network, pronta ad accogliere suggerimenti e richieste da espositori e visitatori e a fornire soluzioni e dati utili sulle iniziative in cantiere. E di iniziative che legheranno sempre più entrambi i protagonisti della manifestazione ce ne saranno molte, nella logica del coinvolgimento tramite una serie di attività esperienziali in cui l’utente possa testare, apprendere (learning by doing), comprare. A ciò si aggiunge un appuntamento fisso con un evento spettacolare che connoterà in futuro ogni edizione della fiera settembrina.


L’evento nell’evento: una festa lunga nove giorni.

Da sempre l’arrivo della Fiera del Levante, intesa come fiera campionaria di settembre, è stato atteso con entusiasmo da molti, soprattutto giovanissimi, perché portava con sé un ulteriore evento: la festa.

La Fiera è stata sempre accompagnata da un accadimento eccezionale perché non ripetibile nel resto dell’anno.

Prima sono state le trasmissioni mattutine dei film, quando i canali televisivi erano ancora due e iniziavano la loro programmazione solo la sera; film ancora in bianco e nero, quasi sempre gli stessi, eppure in grado di generare un’attesa e un entusiasmo straordinari e una nostalgia lunga un anno.

Poi il luna park che, nella sua forma più completa e maestosa, arrivava solo con la Fiera e offriva occasioni uniche e irripetibili di sperimentare emozioni forti e abilità personali.

Il riscontro ottenuto con l’esperimento della scorsa edizione, l’allestimento di una piccola rassegna di street band nazionali e internazionali, ha mostrato che quell’attesa e quell’entusiasmo ci sono ancora.

Per questo torniamo a proporre musica dal vivo per tutti i gusti, moderna, pop, classica, tradizionale, e anche spettacoli di cabaret, artisti di strada, cinema e tanto ancora arricchendo la manifestazione di contenuti culturali e spettacolari che “accendano l’immaginazione, coinvolgano i cinque sensi, facciano esplodere emozioni”.

E alle decine di migliaia di persone (223.000 lo scorso anno!) che popolano il quartiere in quei nove giorni, provenienti da tutta la regione oltre che dalle regioni vicine, diverse per età, gusti, estrazione sociale, culturale ed economica, disposte a farsi “sorprendere”, affascinare o semplicemente divertire offriamo anche un altro elemento irrinunciabile della festa: il cibo.

Ai numerosi punti di ristoro presenti all’interno dei padiglioni, quest’anno si aggiungono: Eataly - l’enogastronomia italiana di qualità - le decine di bancarelle di street food, con un unico layout espositivo ma una variegata offerta gastronomica, distribuite lungo i viali intorno alla fontana monumentale, la tradizione della focaccia barese del Palesano al padiglioncino ex “Peroni”, il Biergarten con i wurstel di Scarlino, l’immancabile pizza, la gelateria artigianale de Il Gelatiere, …

 

 

Nuova FdL

- admin -
Nuova FdL

info@fieradellevante.it

Altre notizie

La Fiera vista da Voi
Link utili
Da fuori Bari